Punto di incontro dell'Associazione FJR1300 Club Italia
Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.
 


Autore Topic: Yamaha FJR - nessuna sorpresa  (Letto 3056 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Paolone

  • Non associato
  • *
  • Post: 11
Yamaha FJR - nessuna sorpresa
« il: 10/05/2017, 23:25:14 »
Mettersi a fare un confronto tra la mia recente Multistrada DVT e l’attuale FJR , avrebbe poco senso, però chiaramente i commenti che faccio sulla mia attuale moto sono condizionati da quanto ho guidato prima.
Dopo qualche migliaia di km l’idea sulla grossa moto Jap è chiara. Poche sorprese tante conferme. Conferme non tutte entusiasmanti ma sicuramente attese per tipologia e progetto di moto.
Scendere da una moto estremamente reattiva e scattante per salire su un camion pacioso ed “avvolgente” come la fjr è un salto enorme che sulle prime spiazza … e forse continua a spiazzare quando capisci che certi cambi di ritmo e improvvise scimmie con la fjr sono un ricordo. Quindi non un pregio in assoluto … Prima parlavo di moto “avvolgente” in quanto seppur difficile da spiegare a parole, è questa la sensazione in sella a questa moto … il motore così ricco di coppia sin dal basso ti appaga per corposità e “pienezza” e ti porta via con grande sicurezza. Sicurezza avvalorata da un avantreno piantatissimo, una moto stabilissima che ti ricorda il suo habitat naturale, ovvero l’autostrada. Tra tutte le moto possedute è quella più maledettamente disarmante per capacità di farti correre a velocità ben superiori a 200 km/h senza veramente accorgersi, l’ideale per le autostrade tedesche. Motore che mi sarei aspettato più rabbioso nella parte alta del contagiri, dove invece delude un po’ ma continua a ripagare nella parte bassa ricompensando il tutto.. puoi viaggiare senza oltrepassare i 3/4000 giri e stare sicuro di muoverti senza alcuna difficoltà. Sia chiaro, oltre i 5/6000 è tutt’altro che pigro, ma qui il confronto arriva, non ti da certo l’adrenalina del bicilindrico di Borgo Panigale, ma non è certo una sorpresa. Sorprendono non troppo positivamente i consumi di benzina, non drammatici ma comunque ti fanno ricordare la cubatura del mezzo e un motore non particolarmente efficiente sotto questo aspetto …
Tornando alla ciclistica, con il retrotreno invece devo ancora farci le misure. La mia è la versione con sospensioni “normali” con due settaggi manuali tra soft e hard. Non mi sono ancora deciso tra i due, una troppo in un senso l’altra nell’altro … Quindi sulla ciclistica in generale sono combattuto tra un ottimo avantreno e un posteriore che non sento ancora come vorrei .
Freni normali, normali perché nulla al momento potrà darmi quelle sensazioni di sicurezza e potenza che l’ultima Multistrada mi ha regalato. Ben inteso la moto frena e frena bene, frenata turistica diciamo, sicura ovviamente, facile perché combinata, ma nulla di riferimento.
Di riferimento su questa moto rimane la sensazione generale di ben fatto e curato. Finiture ed accoppiamenti sono premium per me. Quadro strumenti e comandi ottimi. Questi ultimi sulle prime necessitano un minimo di apprendimento ma dopo si capisce che sono stati messi dove e come devono essere messi e non hanno l’aria di posticcio o improvvisato. Borse degne delle migliori BMW e per me questo è un grande complimento perché in passato le borse laterali o bauletto che sia in altre moto erano distanti dalla praticità e finiture di BMW.
Per il resto, tolta l’ultima nota stonata riguardante il peso imbarazzante da fermo, bisogna essere un minimo tonici per spostarla da spenta, la moto è come appare, come si ci può immaginare un’anziana Jap dalle qualità consolidate, dal successo maturo non certo sul nostro mercato modaiolo, ma che all’estero fa numeri significati per la categoria, quindi un motivo ci sarà.
Infine marchio ed assistenza sono credo un’ulteriore garanzia su una moto che teoricamente dovrebbe vedere l’officina solo per la manutenzione ordinaria perché so di ripetermi ma credo che qualitativamente parlando sia la miglior moto che abbia avuto.

Offline lucabu

  • Associato
  • *
  • Post: 4.934
  • Age: 53
  • Località: Torino
Re:Yamaha FJR - nessuna sorpresa
« Risposta #1 il: 11/05/2017, 13:08:25 »
Esatto Paolone, hai detto tutto tu: l'FJR è quello che appare: solida, rassicurante, comoda, viaggiosa, seria, rigorosa, fuori dalle mode.
Tu che cercavi?  ;)
Lamps

Offline Moio

  • Gestore eventi
  • *
  • Post: 1.631
  • Località: CH Lugano
  • Sesso: Maschio
    • Safari Africani
Re:Yamaha FJR - nessuna sorpresa
« Risposta #2 il: 11/05/2017, 16:19:24 »
Ciao Paolone,

complimendi per la descrizione, sia delle sensazioni e sia per la moto.

Aggregati a qualche nostro Tour, così avremo modo di conoscerti e ci possiamo scambiare opinioni di persona.

PS: ho letto dalle tue recensioni che di tanto in tanto passi dalle mie parti, quando i Passi saranno aperti, fai un fischio che ci troviamo !!

saluti
Gabriele

Offline DISOSSATO

  • Associato
  • *
  • Post: 3.292
  • Age: 52
  • Località: RIETI
  • Sesso: Maschio
    • http://www.disossato.it
Re:Yamaha FJR - nessuna sorpresa
« Risposta #3 il: 11/05/2017, 20:50:02 »
Ottima descrizione.
BARCOLLO MA NON MOLLO !

http://www.disossato.it