Punto di incontro dell'Associazione FJR1300 Club Italia
Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.
 


Autore Topic: alberi di equilibratura, allineamento corpi farfallati e regolazione CO2  (Letto 17825 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Giovi

  • Visitatore
Salve ragazzi e buon 2014...domanda:
- qualcuno è in grado di spiegare, passo passo, la regolazione degli alberi equilibratori, l'allineamento dei corpi farfallati e la regolazione del CO2 per il modello 2008..... grazie anticipatamente
« Ultima modifica: 13/01/2014, 16:02:27 da Giovi »

scossa

  • Visitatore
Per gli alberi equilibratori non ti posso aiutare.
Per allineare i corpi farfallati devi avere i quattro orologi che io gergo si chiamano vuotometri (ovvero misuratore di vuoto), collegarli nel punto apposito ed agendo sulle viti di bypass devi pareggiare tutti e 4 i cilindri e controllare che aprano simultaneamente.
Per il CO (non CO2, magari si potesse regolare quello, faremmo felici i studiosi del protocollo di Kyoto ;) ), lascia perdere che è meglio, sulla 2008 non avendo i punti di misurazione al uscita di ogni cilindro la cosa si fa complicata ed inoltre dovresti in ogni caso avere un analizzatore gas di scarico, che non è uno strumento a buon mercato.....

Offline Ricky

  • Associato
  • *
  • Post: 12.543
  • Age: 65
  • Località: Toscana
  • Sesso: Maschio
  • Rispetto e Regole.
Scusa Giovi ma quella che vai ha fare come intervento non richiede una persona del mestiere? Non hai timore di fare qualche errore?  Scusa la mia invadenza. :)
Riccardo.............The Black Sheep.
....Dagli del Gasssss Al Minarelli....
Fjr 1300 AS Midnight Black. Il Mito.

Offline luca64

  • Associato
  • *
  • Post: 2.197
  • Age: 57
  • Località: Vignola (Mo)
  • Sesso: Maschio
ma i meccanici sono morti tutti :D :D :D :D ;) ;) ciao ciao
luca64 fjr1300 2003 km30000 fjr a 1300 2006 130000km bonneville t1
00 km5000 r1200gs adv km25000 k1600gt.

Giovi

  • Visitatore
Grazie a tutti dell'interessamento.....andiamo con ordine: sono a conoscenza della necessità di avere i vacuometri e anche di che tipi o modelli esistenti ma non so se esistono valori di riferimento o se è sufficiente il semplice allineamento degli indici....mi è scappato il CO2 ma ero in buona fede perchè pensavo al CO :-[. Comunque avevo letto che la regolazione del CO si poteva fare accedendo alla diagnosi che esiste sui sistemi della nostra moto...in ultimo, dico che ho timore di sbagliare ma che con un po' di pazienza e dei buoni consigli da parte di chi ha già operato posso pensare di provarci....Salutissimi

scossa

  • Visitatore
Per i vuotometri non esiste un riferimento (il vuoto generato dipende da diversi fattori), fondamentale è che siano tutti e 4 allineati, poi accelerando devi vedere che reagiscano tutti allo stesso modo, altrimenti occorre "bilanciare" l'apertura delle farfalle ;)

Per quanto riguarda il CO, si è corretto che si può regolare attraverso la diagnostica, ma se non hai modo di sapere a quanto lo stai regolando è meglio lasciar stare. Infatti per sapere a quanto devi aver tassativamente modo di analizzare quanto sta uscendo dallo scarico, anzi quanto sta uscendo dal cilindro su cui stai agendo, una regolazione ad "orecchio" non è possibile ;)

Offline Tira

  • Non associato
  • *
  • Post: 77
  • Age: 39
  • Località: Fermo - Marche
  • Sesso: Maschio
Salve a tutti. Io ho fatto recentemente l'allineamento dei corpi farfallati ed è un'operazione piuttosto semplice sulla FJR vista la sua accessibilità meccanica per interventi di questo tipo. Innanzi tutto per quanto riguarda il vacuometro, come suggerito da altri, puoi procurarti uno di quelli a lancette o addirittura acquistare 4 vacuometri e costruirtelo con una delle tante guide che trovi su internet : vuoi un consiglio? La soluzione più economica e pratica è acquistare un vacuometro CARBTUNE direttamente dal sito del produttore in Inghilterra, a me è arrivato in 4 giorni ed ho risparmiato più di 20 euro dall'offerta più economica di venditori italiani su ebay...per quanto riguarda una guida sul come effettuare l'operazione, ti suggerisco di andare a vedere questa ottima guida : http://home.comcast.net/~FJR-NERDS/FJR_Tech_Stuff/The_RDCUA_TBS.htm E' in Inglese, ma è ricca di foto e si capisce bene dove "mettere le mani". Se hai problemi fai un fischio. La distinzione fondamentale da fare è tra regolazione delle viti di bypass del'aria sui corpi farfallati che è quella descritta anche nel manuale d'officina, e l'allineamento "meccanico" dei corpi farfallati che è quello che si va a realizzare con la guida che ho riportato sopra. Le viti di bypass regolano il flusso dell'aria quando le farfalle sono chiuse, quindi ai regimi di minimo, mentre l'allineamento dei corpi farfallati fa si che per aperture parziali tutti e 4 i cilindri generino la stessa depressione il che si traduce in motore che gira "più regolare". Come è facilmente intuibile un corretto allineamento da i suoi benefici effetti nelle minime aperture e viaggiando con acceleratore parzializzato, mentre è meno influente per grandi aperture o a gas spalancato in quanto le differenze di allineamento diventano ininfluenti ( a meno di casi eclatanti..).
Io l'ho fatto in quanto avevo il minimo "ballerino" e in rilascio in discesa sotto i 2000 giri il motore "borbottava" pur non accusando "tentennamenti" nella marcia. Inoltre il minimo si assestava ormai sotto i 1000 giri e avevo terminato la vite di regolazione del minimo...dopo l'allineamento il minimo è perfettamente stabile e riportato a 1100 giri circa e recuperati alcuni giri di registro del minimo. In discesa a gas chiuso sotto i 2000 giri scomparso il borbottio. A 130 costanti le vibrazioni percepibili appoggiando una mano sul telaio, sono sensibilmente minori.Aggiungo che prima dell'allineamento ho anche provveduto a ripulire i corpi farfallati (abbastanza sporchi).
Per quanto riguarda i contralberi di bilanciamento, li ho verificati  e devo dire che praticamente li ho lasciati come stavano e direi che non è cambiato nulla. Secondo me non conviene perderci tempo. Ad ogni modo ho fatto un paio di foto di dove sono collocati, se vuoi le pubblico così li trovi facilmente e ci giochi un pò ;)
Piccolo appunto. Riguardo quanto dice luca64 "ma i meccanici sono morti tutti" vorrei riportare la mia esperienza a tal proposito. Il meccanico più quotato della mia zona, approposito dell'allineamento dei corpi farfallati, mi ha riferito che secondo lui (e cito) "è un'operazione antiquata, serviva giusto sulle moto a carburatori, sulle moto a iniezione è inutile" mentre altri meccanici hanno divagato dal più sintetico "non serve a un caXXo" a "la moto va bene? Lasciala così" e ancora "sulle moto a iniezione la regolazione dei corpi farfallati non si può fare perchè le farfalle sono tra di loro fisse meccanicamente"...per la serie non sono morti, però le loro conoscenze sono morte, e da un bel pezzo aggiungerei!!!
« Ultima modifica: 14/01/2014, 17:08:21 da Tira »

scossa

  • Visitatore
Piccolo appunto. Riguardo quanto dice luca64 "ma i meccanici sono morti tutti" vorrei riportare la mia esperienza a tal proposito. Il meccanico più quotato della mia zona, approposito dell'allineamento dei corpi farfallati, mi ha riferito che secondo lui (e cito) "è un'operazione antiquata, serviva giusto sulle moto a carburatori, sulle moto a iniezione è inutile" mentre altri meccanici hanno divagato dal più sintetico "non serve a un caXXo" a "la moto va bene? Lasciala così" e ancora "sulle moto a iniezione la regolazione dei corpi farfallati non si può fare perchè le farfalle sono tra di loro fisse meccanicamente"...per la serie non sono morti, però le loro conoscenze sono morte, e da un bel pezzo aggiungerei!!!
Quando leggo queste “scritture” di solito scelgo di non rispondere, ma oggi che non è una buona giornata mi permetto.....visto che faccio il meccanico (di auto) da soli 23 anni e ho talmente tanti attestati di frequentazione a corsi di aggiornamento che potrei riempire le pareti di una camera, cortesemente, cerchiamo di evitare di far di tutta l'erba un fascio e rispettare chi per mangiare un piatto di pasta vive nel grasso e nello sporco dalla mattina alla sera...e aggiungo che se tutti facessero i lavori in casa come voi, probabilmente fra qualche tempo mi troverete in strada a chiedere la carità :(

Non capisco perchè se un amico del forum chieda aiuto bisogna sempre sparare a zero su questa o quel altra categoria di poveri lavoratori.....io ho rispetto per tutti e per tutto, specialmente per chi lavora per vivere, ma quando leggo certe cose non riesco più a restare indifferente, scusate ;)

Offline DISOSSATO

  • Segretario
  • *
  • Post: 3.853
  • Age: 53
  • Località: RIETI
  • Sesso: Maschio
    • http://www.disossato.it
Il mio meccanico ( con me ) ha lavoro assicurato tutto l'anno.
Vado da lui anche per far gonfiare le gomme, talmente enorme la mia ignoranza in tutto.
Onore a chi lavora con professionalità e rispetto del cliente !

Mi scuso per l' OT.
BARCOLLO MA NON MOLLO !
Le mie Betty -2002 - 2004 - 2015
http://www.disossato.it

Offline Tira

  • Non associato
  • *
  • Post: 77
  • Age: 39
  • Località: Fermo - Marche
  • Sesso: Maschio
Caro Scossa. Come puoi notare da quelle che definisci "scritture" da me sopra riportate, io cito semplicemente le dichiarazioni dei meccanici della mia zona, che anche un semplice appassionato di meccanica come me (che non ho 23 anni di carriera e attestati di frequentazione da poter riemepire una camera come te) capisce/sa che non sono corrette, quindi non sparo a zero su nessuno,la zappa sui piedi se la danno dasoli. Io faccio tutt'altro mestiere, non mi sporco le mani di grasso, ma ho sempre la massima professionalità verso i clienti e se una cosa non la conosco, non sparo sentenze a caso, ma mi informo e fornisco una risposta CORRETTA al cliente, e questo il cliente lo capisce e del servizio è soddisfatto. Lo stesso trattamento e la stessa professionalità PRETENDO che sia riservata a me quando sono "dall'altra parte del bancone", tutto qui. Quindi possiamo discutere se ritieni che le affermazioni dei tui colleghi meccanici da me sopra riportate sono per te corrette, altrimenti se convieni con me che hanno detto delle cose imprecise/errate, fossi in te mi agiterei per persone che praticano il tuo stesso mestiere ma in maniera...lascio a te trovare il termine ;). E comunque io il lavoro me lo sono fatto a casa anche se volevo affidarlo ad un meccanico proprio perchè non ho trovato le condizioni per poterlo affidare a qualcuno...e forse sarebbe questo il fatto che dovrebbe fare più riflettere

Scusate l'OFF TOPIC
« Ultima modifica: 14/01/2014, 18:07:52 da Tira »

scossa

  • Visitatore
Ma sai Tira, quando uno cita e scrive al plurale si fa un pò fatica a capire se il riferimento era circoscritto alla tua zona o al intera categoria.
Tanto meno ho la voglia e il tempo di discutere quello che i miei colleghi meccanici affermano, io quel poco che so lo so e non sono in grado di insegnare niente a nessuno, ma sopratutto non mi agito affatto per le persone  che praticano il mio stesso mestiere, sono solo un pochino dispiaciuto per loro, in tanti non credono nella formazione che nel settore moto al momento non è cosi fondamentale come in quello del auto, però se non correranno ai ripari si prospettano tempi duri per loro..... ??? ???

Giovi

  • Visitatore
Amici a tre diapason...meccanici e non...grazie e non alteriamoci dai :(. Mi riferisco a Tira: ho letto il manuale e dice proprio di "NON USARE LE VITI DI REGOLAZIONE DELLA VALVOLA A FARFALLA PER REGOLARE LA SINCRONIZZAZIONE DEL CORPO FARFALLATO".....ecco perchè ho chiesto lumi e poi parla di regolazione dei valori di pressione a vuoto tra due corpi che non dovrà essere superiore a 1,33 Kpa facendo riferimendo al corpo del cilindro nr.3. Sinceramente dico di essere in grado di rimuovere serbatoio e collegare i vacuometri ma su quali viti agire ho qualche dubbio e circa il link inglese diciamo che aiuta nei collegamenti ma non molto nella procedura. Domanda: sono due le procedure di allineamento?  Ho Capito male?  Grazie per la pazienza......

Offline LazyBear

  • Presidente
  • *
  • Post: 6.821
  • Age: 62
  • Località: Bologna
  • Sesso: Maschio
  • ... ma vide nu poco che s'adda fa' pe' campa'...
Giovi forse questo ti puo' aiutare:
http://home.comcast.net/~FJR-NERDS/FJR_Tech_Stuff/The_RDCUA_TBS.htm
Ho fatto piu' di una volta l'allineamento basandomi su questa guida, con risultati soddisfacenti (anch'io ho comprato il Carbtune direttamente in Inghilterra).
Raccomando solo di non esagerare per non mandare in ebollizione il liquido di raffreddamento.
Michele

AS 07 Red Sky
AS 14 Magnetic Bronze
AS 17 Tech Graphite

Offline Tira

  • Non associato
  • *
  • Post: 77
  • Age: 39
  • Località: Fermo - Marche
  • Sesso: Maschio
Buongiorno Giovi. Tranquillo che non si altera nessuno, al massimo ci si scambia opinioni  ;)
Ritornando a noi quello che ci interessa è riportato in questa foto:



V1,V2,V3,V4 sono gli attacchi dove andare a collegare i tubi del vacuometro

1-2 , 2-3, 3-4 indicano le viti che vanno a regolare l'inclinazione delle farfalle in particolare

2-3 varia l'inclinazione delle farfalle dei cilindri 1,2 rispetto a quelle dei cilindri 3,4

1-2 varia l'inclinazione della farfalla del cilindro 1 rispetto a quella del cilindro 2

3-4 varia l'inclinazione della farfalla del cilindro 3 rispetto a quella del cilindro 4

Ti consiglio prima di iniziare di individuare esattamente queste viti di regolazione in quanto un pò nascoste, e quindi trova il modo e il cacciavite migliore per raggiungerle. In particolare quella centrale è individuabile tirando l'acceleratore : ruotandolo è visibile la vite così come riportata in figura. Quindi quando andrai a regolare questo registro, non  effettuarai la rotazione dell'acceleratore a motore acceso, bensì spegnerai, regolerai leggermente, riaccendereai e verificherai la correttezza della regolazione. Le altre due viti invece sono raggiungibili e regolabili con il motore acceso.

Come detto in precedenza, le viti di regolazione del bypass dell'aria regolano la portata d'aria al minimo e sono visibili in queste foto





La regolazione prevede PRIMA l'allineamento meccanico delle farfalle tra di loro E POI la regolazione delle viti di bypass al minimo.
Come è facilmente intuibile, la maggior differenza di depressione tra i cilindri in caso di corpi farfallati disallineati, si avrà per piccole aperture delle farfalle stesse ed è questa situazione andremo a ricreare durante la fase di regolazione. Per piccole aperture dell'acceleratore, l'apporto d'aria dato dalle vite di bypass può non essere trascurabile e quindi influenzare i valori di depressione che potrebbero non rispecchiare a pieno il reale allineamento dei corpi farfallati.
Quindi, per prima cosa CHIUDEREMO tutte e 4 le viti di bypass dell'aria (non occore "serrare" le viti, basta avvitare delicatamente fino al fine corsa) e per mantenere il motore in moto (con le viti di bypass chiuse non regge il regime di minimo) terremo l'acceleratore LEGGERMENTE aperto, magari aiutandoci con una fascetta tra freno e manopola dell'acceleratore, facendo girare il motore a 1500 giri circa. A questo punto iniziamo le nostre regolazioni. La guida suggerisce di regolare prima il registro centrale, ovvero il 2-3 della foto (ricordiamo che per regolare questa vite occorre, spegnere, girare l'acceleratore,regoale, richiudere,riaccendere e riassestarsi a 1500 giri minuto). Ottenuta una regolazione di massima dei cilindri 2-3 andremo ad allineare tra di loro i cilindri 1-2 e 3-4 ( che possono essere regolate a motore acceso. Mi raccomando piccole regolazioni!!! A questo punto serve solo un pò di pazienza in quanto le regolazioni avranno piccole influenze sui valori di depressione degli altri cilindri. Tra una regolazione e l'altra è consigliabile dare qualche accelerata per avere dei valori corretti: noterete anche che quando i valori saranno allineati, le colonne in accelerazione andranno su e giù in maniera armonica tra di loro e anche a regimi diversi da quello scelto come riferimento, si assesteranno tutti sullo stesso valore. Una volta regolati tra di loro i corpi farfallati passiamo alla seconda fase, ovvero la regolazione dei registri di bypass dell'aria. Togliamo pure la fascetta dall' acceleratore e riapriamo tutte le viti dei registri di bypass di un giro circa e avviamo il motore. Ora aprendo o chiudendo i registri cercheremo di raggiungere il valore di depressione prescritto dalla casa, ovvero 33.3 kPa (equivalente a 9.8 inHg o 250 mmHg) con una differenza massima tra i cilindri di 1.33 kPa (equivalente a 0.39 inHg o 10 mmHg) prendendo come riferimento il valore del cilindro N.3 e un valore di regime di minimo pari a circa 1100 giri minuto . Terminato ciò staccare tutto, tappare gli attacchi dove abbiamo inserito i tubi del vacuometro, rimontare serbatoio selle ecc e fai un bel giro ;).

Ulteriori consigli
- Dato che ci sei, tappa anche il pair, magari prima di effettuare la sincronizzazione...
- prima di effettuare la regolazione fatti un giro e a 130 costanti metti una mano sul telaio e senti le vibrazioni e fai la stessa prova dopo la regolazione e dicci se trovi differenze.
-per tener su il serbatoio durante le operazioni io ho preso un pezzo di legno con 4 tasselli che si inserivano rispettivamente nei fori delle viti che tengono frontalmente il serbatoio sia dalla parte del telaio che del serbatoio.
- Se te la senti e hai più di 60.000 km, dai anche una pulita ai corpi farfallati prima di effettuare la regolazione: smontare l'air box è un pò una rottura di scatole, ma è altamente consigliabile vista la dose di residui carbonosi che si saranno depositati


Cosa riscontrerai dopo la sincronizzazione

- Niente più effetto vam-vam-vam al minimo con lancetta contagiri che va leggermente su e giù ma motore stabile e lancetta inchiodata al valore di minimo
-migliore risposta del motore alle riaperture del gas specialmente a basse velocità
-motore "più sciolto" a prendere i giri nella parte bassa del contagiri

Se hai problemi fai un fischio  ;)





« Ultima modifica: 17/01/2014, 11:52:38 da Tira »

Giovi

  • Visitatore
Ustica che bel lavoretto....intanto acquisterò il CARBTUNE e poi mi organizzerò....cosa devo tappare....il pair?
La moto ha solo 15.000 km in quanto era un modello invenduto da un concessionario e volevo mettere su le candele Platinum Iridium e fare l'allineamento. Comunque ti terrò informato...anzi vi terrò informati..grazie a tutti

chri fjr

  • Visitatore
quasi 80000 km anno 2004 non ancora fatto questo lavoro,appena avrò tempo lo faro. :( per ora sto cercando di sistemarmi con la salute per la moto c"è moto tempo

Offline Tira

  • Non associato
  • *
  • Post: 77
  • Age: 39
  • Località: Fermo - Marche
  • Sesso: Maschio
Seconda puntata  ;D

Equilibratura contralberi di bilanciamento. Innanzi tutto bisogna smontare le carene destra e sinistra. Poi andremo ad individuare il registro del contralbero anteriore e quello posteriore.
Quello anteriore si trova sulla parte sinistra della moto (vedi cerchio rosso) :




Quello posteriore sulla parte destra, proprio dietro la staffa che regge il registro del minimo (vedi cerchio rosso)




Per effettuare la registrazione, a motore caldo e al regime di minimo, inserire un cacciavite piatto nella sede a taglio del registro e allentare il bullone che lo tiene bloccato (se non ricordo male è una chiave da 8  ). Ruotando il registro in senso orario o antiorario con il cacciavite, allontanandoci dalla regolazione ideale, si sentirà un "rumoraccio" una sorta di tic-tic-tic-tic. La registrazione corretta è quella che genera nessun rumore  8) . Terminata la regolazione serrare nuovamente il bullone che blocca il registro
Stessa procedura per entrambi.

Saluti a tutti
« Ultima modifica: 15/01/2014, 22:34:18 da Tira »

Offline Tira

  • Non associato
  • *
  • Post: 77
  • Age: 39
  • Località: Fermo - Marche
  • Sesso: Maschio
Terza puntata  :) Sistemi d'induzione aria e metodi di rimozione

Il sistema d'induzione aria (chiamato generalmente PAIR anche se ogni costruttore ha una sua sigla per definirlo) è un sistema anti inquinamento che equipaggia la quasi totalità dei motori motociclistici 4T post-norme anti inquinamento. Il suo funzionamento consiste nell'immettere aria fresca (dove per fresca si intende aria che non ha partecipato al processo di combustione, generalmente presa dall'air box a valle del filtro aria) al fine di ossidare (bruciare) eventuali residui di combustibile incombusto (benzina non bruciata) che escono dalla camera di scoppio insieme ai gas di scarico, che verrebbero altrimenti dispersi nell'ambiente dallo scarico insime appunto ai gas di scarico. Essendo questi residui rilevati dalle normative anti inquinamento, con questo semplice sistema si abbassano i livelli sotto i limiti imposti.
Questo sistema è anche presente sulla FJR ed è riportato nella seguente immagine :



Come si può vedere nell'immagine di sinistra che raffigura la sezione della testa del motore, l'aria (in grigio) passando dalla valvola a lamella sul coperchio delle valvole, viene immessa direttamente a valle della valvola di scarico. Nell'immagine a destra è possibile vedere come è strutturato il sistema sulle nostre FJR : l'aria viene presa dalla scatola filtro, portato a una valvola comandata elettricamente dalla centralina che regola la portata d'aria, dopodichè l'aria viene distribuita alle 4 valvole a lamelle (una per ogni cilindro) e immessa a valle delle rispettive valvole di scarico. L'aria dalla scatola filtro viene aspirata per effetto venturi.

Tutto molto bello e semplice da capire...ma...perchè rimuoverlo? Le motivazioni sono varie

- Maggiore accessibilità per interventi sul motore : chiunque abbia fatto qualche manutenzione sul motore FJR che riguardano la parte sotto il serbatoio, si sarà trovato a combattere con questi tubi che stanno sempre tra le scatole. Gia questo sarebbe un ottimo motivo per eliminare tutto
-Maggiore aria per il motore : l'aria utilizzata dal PAIR inevitabilmente viene sottratta al motore, e per determianti regimi, è tutt'altro che trascurabile...per la serie aivoglia a mettere filtri più aperti
-Turbolenze aria nella scatola filtro : il flusso d'aria aspirato dal sistema PAIR crea dellle turbolenze nella massa d'aria contenuta nel filtro che a detta di alcuni che ne sanno più di me, sarebbe meglio non avere.
- Maggiore temperatura valvole scarico/sedi valvole : le combustioni a valle delle valvole di scarico contribuiscono ad innalzare la temperatura delle valvole e delle sedi valvole, il che contribuisce ad un maggiore usura/consumo delle sedi valvole scarico e quindi ad accelerare in qualche modo la diminuzione del gioco valvole...probabilmente non molto influente, però in via del tutto teorica è così.
- Scoppi dallo scarico : chi di voi non ha riscontrato montando uno scarico aftermarket scoppiettii in rilascio? Tappando il PAIR questi non si presenteranno più.

Cosa ho riscontrato io su tutte le moto dove ho eliminato il PAIR : apparte la scomparsa degli scoppettii allo scarico, una maggiore pastosità ai bassissimi giri e miglioramento dell'ON-OFF (sulla Z che avevo prima, dopo l'eliminazione del PAIR, sembrava di avere un variatore apposto del cambio tanto era gestibile l'apri chiudi dell'acceleratore). Solo "effetto placebo"? Non direi. Comunque sulla FJR è talmente "estesa" la diramazione delle tubazioni che la sua eliminazione sarebbe da effettuare solo per non avere tra le scatole tutto quell'accrocchio quando si fa manutenzione.

Metodi di eliminazione. Dal più semplice ai più complessi (e costosi)

- Tappare il tubo proveniente dall'air box : niente aria dall'air box, niente aria nel sistema. Basta staccare il tubo che proviene dall'airbox, inserirci magari un grosso bullone che entri un pò a forza al quale avremmo precedentemente segato la testa, e riattaccare il tubo all'air box. Rimangono però gli odiati tubi...
- Tappare foro airbox/fori ingresso su coperchio valvole. Poco costo ed eliminazione dei tubi. Alcune foto possono dare spunto:




Naturalmente tubi e tappi devono essere resistenti al calore!!! Volendo si possono usare i tubi originali tagliati con dentro il solito grosso bullone tagliato e fermare con le "fascette" originali. Ricordiamo di tappare anche il tubo dell'airbox.Staccando anche il connettore della valvola del PAIR



Ecco tutto ciò che andremo ad eliminare



Staccare il connettore della valvola del PAIR non comporta nessun errore della centralina, quindi nessuna spia accesa. Isolate adeguatamente il connettore "lato moto" che rimane scollegato.

-Kit eliminazione PAIR : sono disponibili kit per eliminare il PAIR completi di piaste per il coperchio valvole e tappi pe l'air box. Il più diffuso è il Wynpro (ordinabile dagli USA). Questo è il risultato:

.

Domande frequenti  :D

E le emissioni misurate nella revisione periodica ? : nessuna anomalia riscontrabile, si passa indenni.
Danni ambientali? Si vabbè...CIAO!!!
Ma se la casa motociclistica ha messo il sistema un motivo ci sarà!!! Si, per rispettare le norme anti inquinamento di omologazione. E' forse una caso che in caso di preparazione di un motore per uso pista, il PAIR e il recupero dei vapori dell'olio sono le prime cose che vengono eliminate?
Ho un miglioramento nelle prestazione del motore? I miracoli non li fa nessuno, specialmente un intervento banale come questo, però come detto sopra, un miglioramento nell'ON OFF e ai bassi regimi è percepibile anche dal più "insensibile" dei motociclisti.
Minore ossigeno allo scarico può causare una carburazione anomala dato che la sonda lambda legge valori diversi da quelli che si avrebbero se il PAIR fosse collegato? Si, è vero, ma non nel caso della FJR che legge i valori della sonda lambda solo in particolari situazioni e abbastanza raramente. Nel dubbio si può staccare anche il connettore della sonda lambda e far lavorare il sistema senza la retroazione, che come molti sanno, sulla FJR non causa nessun errore e quindi nessuna spia accesa e soprattutto, nessun aumento dei consumi e nessun calo prestazionale/problemi di carburazione.

Saluti a tutti







« Ultima modifica: 17/01/2014, 12:31:09 da Tira »

Offline bassini

  • Associato
  • *
  • Post: 1.999
  • Age: 57
  • Località: BRESCIA
  • Sesso: Maschio
Caspita, ho letto tutto attentamente e devo dire interessante. Ottimo tutto
Giorgio

Offline LinoR1

  • Associato
  • *
  • Post: 3.018
  • Age: 53
  • Località: Siracusa
  • Sesso: Maschio
Molto molto interessante, io ho però paura sulla AS a far qualsiasi "modifica", una volta ho chiesto al meccanico di alzare di pochissimo il regime del minimo e dopo averlo fatto la centralina a motore freddo andava in allarme e mi impediva di innestare la marcia, riportato il regime a 1000 giri tutto è tornato immediatamente a funzionare regolarmente, be forse è meglio così visto che sulla R1 invece non mi son più fermato con le "modifiche" :D :D :D
Lino
4 ruote muovono il corpo, 2 l'anima

Offline comelca

  • Associato
  • *
  • Post: 3.114
  • Age: 65
  • Località: Versilia-Lucca-Toscana-Italia
  • Sesso: Maschio
    • Bagno Flavio
Riprendo questo post x fare una domanda facile facile: quando andrebbe fatta questa regolazione? C'è un limite di tempo,  un chilometraggio o sintomi precisi che ti inducono a farlo?  :)
Elio
Yamaha FJR 1300 AS MY08 Graphite
Yamaha FJR 1300 AS MY17 Tech Graphite

Offline lucabu

  • Associato
  • *
  • Post: 5.198
  • Age: 54
  • Località: Torino
Di solito intorno ai 70/75mila Km, ma non c'è una regola precisa: in genere quando il motore comincia a manifestare irregolarità nel regime del minimo, oppure poca linearità nel salire di giri, difficoltà di avviamento...
Lamps

Offline comelca

  • Associato
  • *
  • Post: 3.114
  • Age: 65
  • Località: Versilia-Lucca-Toscana-Italia
  • Sesso: Maschio
    • Bagno Flavio
Di solito intorno ai 70/75mila Km, ma non c'è una regola precisa: in genere quando il motore comincia a manifestare irregolarità nel regime del minimo, oppure poca linearità nel salire di giri, difficoltà di avviamento...
Lamps
Io sono a 46.000  ca. ma ieri mi è successa una cosa strana. In 3a con il motore freddo ho viaggiato  per una decina di secondi con la moto al minimo che sembrava  andasse a 3 cilindri, poi si è ripresa ed è tornato tutto regolare. Escludendo le candele che non hanno neanche 8000 km pensavo ad un problema del genere.  ::)
Elio
Yamaha FJR 1300 AS MY08 Graphite
Yamaha FJR 1300 AS MY17 Tech Graphite

Offline nikon

  • Non associato
  • *
  • Post: 566
  • Age: 58
  • Località: monza-brianza
  • Sesso: Maschio
  • namber uan
venerdi mattina faccio anchio la regolazione dei corpi farfallati,la porto dove ho preso lo scooter honda,il meccanico ha lavorato anni in yamaha e conosce bene la motona

la mia da quando l ho presa ha il minimo a 1000 giri, aveva a 700 poi ho regolato la vite al max è arrivato a 1000,ma dovrebbe essere 1100 da manuale officina

al minimo a motore caldo quando apro il gas fa un piccolo vuoto e strano in alta montagna sparisce me ne sono accorto l estate scorsa facendo lo stelvio era piu' reattiva al minimo,dovrebbe essere il contrario...

il precedente propietario in 6 anni e mezzo aveva fatto solo 10 mila km....
yamaha FJR 1300a my 2008-pirelli angel st km 47.000 (venduta) ora su suzuki V-strom 650 L9 ( venduta) ora su kawasaki versys 1000 gran tourer plus 2016
Honda SW600T abs 2016 km 42.000

Offline nikon

  • Non associato
  • *
  • Post: 566
  • Age: 58
  • Località: monza-brianza
  • Sesso: Maschio
  • namber uan
fatto questa mattina,era bella fuori

ora la moto risponde mooolto meglio,piu' reattiva,senza piu' vuoti e col minimo stabile sui 1100 giri...

speso 20 euro mezz ora di lavoro
yamaha FJR 1300a my 2008-pirelli angel st km 47.000 (venduta) ora su suzuki V-strom 650 L9 ( venduta) ora su kawasaki versys 1000 gran tourer plus 2016
Honda SW600T abs 2016 km 42.000